BlackJack: la scelta del raddoppio

Abbiamo iniziato il mese scorso, un lungo viaggio in quelle che sono le opzioni di gioco e le varianti nel BlackJack. Oggi andremo ad analizzare il raddoppio. Lo faremo combinazione per combinazione, senza mai perdere di vista il punteggio del banco, un altro fattore da tenere sempre in considerazione. Cercheremo dunque di capire la tattica più idonea, per avere nel lungo periodo un guadagno soddisfacente.

Il Raddoppio. Come, perché e quando, conviene utilizzarlo.

Quando un giocatore raddoppia ha il diritto di raddoppiare la puntata dopo aver ricevuto le prime due carte. In questo caso il giocatore riceve un’altra carta. In molti casinò è permesso raddoppiare su due delle carte (senza considerare il punteggio totale, ndr), mentre altri consentono il raddoppio solo quando si ha un totale di dieci o undici. Un’altra condizione favorevole si ha quando il casino consente ai giocatori di raddoppiare dopo la divisione. Si ha quindi la possibilità di ottenere un guadagno ben più superiore, alle giocate standard.

Lo schema riassuntivo.

La tabella che segue è senza dubbio, la miglior descrizione possibile per attuare la tattica del raddoppio. Chi la seguirà, nel lungo periodo otterrà degli enormi vantaggi.

Blackjack schema

Come si può notare, più alto è il punteggio del banco e più è sconsigliato fare il raddoppio, eccezion fatta per alcuni rari casi. Di contro, con un punteggio alto nostro e basso del banco, conviene sempre giocarsela, specie se il totale che abbiamo recita 9, 10 o 11. Non abbiate paura, il rischio ci sta tutto e alla lunga sarete vincenti.

Un vantaggio sul banco da sfruttare in tutti modi.

Il Blackjack essendo un gioco che ha uno svantaggio minore sul banco rispetto agli altri games, ha diverse opzioni per aumentare il nostro vantaggio. Se noi cresciamo il banco diminuisce le sue possibilità di vittoria e ci sono delle fasi di gioco, che se sfruttate a dovere mandano in crisi il banco stesso. Le carte peggiori per il banco si hanno quando le sue carte scoperte sono tra 2 e 6, poiché hanno le maggiori probabilità di essere battute. Questo è il momento giusto per raddoppiare. Ci sono anche altre situazioni in cui è possibile raddoppiare con un 10 quando il mazziere ha una carta scoperta tra 2 e 9; raddoppiare sempre, invece, con un 11 in una mano morbida indipendentemente dalla carta del banco. Se si ha un 11 in una mano dura, si può raddoppiare in tutti i casi tranne quando la carta del mazziere è un asso.

Seguire alla lettera la matematica.

I giocatori normalmente sono riluttanti al raddoppio perché temono di perdere una puntata doppia. Se l’entità della puntata raddoppiata è troppo alta per voi, significa che state giocando a un tavolo con i limiti sbagliati per il vostro budget e dovreste prendere in considerazione di spostarvi a un tavolo con limiti inferiori. Quando un giocatore non raddoppia al momento giusto significa che non ha capito la strategia del raddoppio, aumentando in questo caso il guadagno del banco. Valutate le possibilità e raddoppiate al momento è giusto: vedrete aumentare i vostri guadagni a blackjack.

Leave a comment